Essere letto di fiume – Eva Laudace

 

Essere letto di fiume
sembrerebbe come accogliere la tua voce nella mia
rovesciare i sogni assieme ai pesci e levigare
con minuscole carezze precise
la superficie ai ciottoli lucidare
la notte a quelli che passano.

Andare dove vuole il dorso
ma spaccati da gambe rami
scoprire ostacoli e vanità.
Ci chiediamo come fare il sonno all’amore
quando siamo posto piccolissimo
forse siamo due.

 

E. Laudace, Sua altezza di baci, CAPIRE edizioni 2018.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *