Dieter Schlesak

NON SO PIÚ CHI SEI

Sei qui e non ti vedo 
Sei in me e io non sono qui 
Mi hai vissuto e io non vivo più
Mi stai accanto e io crollo.

Sta terminando quello che è stato
I sentimenti lasciano ancora orme
A volte un fuoco che vuole ardere
Sta nella notte e illumina la stanza.

Cani davanti alla finestra un’auto
Va lontano oltre il mio udito una montagna
Coricata come un grosso animale
Io cerco il tuo respiro.

Com’è estraneo tutto questo
Si rifiuta all’occhio al senso
All’udito.

Poiché l’intimo vuole cantare.

 

D. Schlesak, Settanta volte sete, Edizioni ETS 2016.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *