Mariella Mehr

Precipita il tuo cervello
nell’illimitato
nell’abisso della difficoltà

il tempo
s’inquieta per te.

Tu
un ciclone
ancora lontano

dagli obbiettivi

incancellabile
cineraria
della paura.

Sboccia nero
il papavero
sulle tombe

mandata a servizio
la risata
diventa pietra…

 

Fine febbraio 2014

 

Mariella Mehr (Zurigo, 1947) è una scrittrice e poetessa svizzera di etnia Jenisch. Fu vittima, da bambina e da adolescente, del programma eugenetico Enfants de la grand-route, promosso dal Governo svizzero nei confronti dei figli appartenenti a famiglie di etnia nomade. Testo inedito. Traduzione di Anna Ruchat.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *