René Char

Di momento in momento (1949)

Perché questa strada piuttosto dell’altra? Dove porta per sollecitarci tanto? Quali alberi e quali amici son vivi dietro l’orizzonte dei suoi sassi, nel lontano miracolo del calore? Siamo giunti fin qui perché là dov’eravamo non era più possibile resistere. Ci torturavano e stavano per asservirci. Il mondo, oggidì, è ostile ai Trasparenti. Una volta di più, è stato necessario partire… E questa strada, simile a un lungo scheletro, ci ha condotti a una terra che non aveva che il proprio fiato per dar la scalata all’avvenire. Come mostrare, senza tradirle, le cose semplici disegnate tra il crepuscolo e il cielo? Con la virtù della vita ostinata, nella voluta del Tempo artista, tra la morte e la bellezza.

R. Char, Poesie, Einaudi 2018.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *